il vero degrado è la guerra fra poveri

Schermata 10-2456947 alle 22.48.07Ieri,16 ottobre 2014, uno sparuto gruppo di fascisti che si nasconde dietro fantomatiche associazioni, ha convocato un presidio per raccogliere firme a Piazza della Marranella.

Sotto l’ala protettiva delle forze del disordine,questi perbenisti e benpensanti hanno provato a portare in piazza la loro propaganda xenofoba e populista. Secondo costoro infatti la condizione di degrado in cui versa gran parte della metropoli è dovuta al massiccio numero di immigrati. La soluzione proposta è una maggiore presenza di sbirri per le strade dei nostri quartieri, nonchè una serie di controlli istituzionali che avalla la politica antiproletaria portata avanti dai governi di destra e sinistra in materia di casa, sicurezza e lavoro.

Aldilà di smascherare la pochezza e l’ipocrisia di tali contenuti, un nutrito gruppo di compagne/i costituito in gran parte da migranti che vivono nel territorio,ha manifestato il deciso rifiuto di tollerare la presenza dei fascisti “rispettabili” all’interno del proprio quartiere. Un centinaio di compagn@ si è avvicinato al gazebo, con in testa uno striscione il cui slogan da il titolo a questo comunicato. Immediatamente i carabinieri hanno chiamato i rinforzi e si sono schierati in pompa magna a difesa dei pochi e spaventati individui.

Il gruppo di compagn@ nel frattempo è aumentato di numero, arricchito dalla presenza di molti abitanti che si affacciavano curiosi all’incrocio tra via di torpignattara e via casilina. Dopo un fronteggiamento con il cordone dei carabinieri su via Casilina,il gruppo di compagn@ si è diretto in corteo su via torpignattara. Moltissime persone del quartiere hanno assistito con partecipazione al corteo, durante il quale sono state spiegate in italiano e bengalese le ragioni della mobilitazione.

Il vero degrado sono loro!

Tutti coloro che speculano sul concetto di riqualificazione,palazzinari, politicanti di destra e di sinistra, demagoghi a 5 stelle, tutti coloro che favoriscono gentrificazione e militarizzazione, tutti coloro che spacciano per soluzione quelle che sono le cause più profonde del disagio delle nostre vite. Torpignattara è un quartiere ribelle e mai domo, nel quale il fascismo sotto ogni sua forma non avrà mai alcuno spazio, nel quale lo sfruttamento da qualunque colore, razza o religione provenga troverà sempre una barricata a contrastarlo.

COMITATO DI LOTTA QUADRARO

STUDI POPOLARI AUTONOMI