COMUNICATO STAMPA ASSEMBLEA NOSPENDING REVIEW SOCIETA’ IN HOUSE

Giovedì 18 ottobre 2012 alle ore 17 presso l’aula “rasetti” all’Università “La Sapienza” di Roma si è svolta l’assemblea cittadina delle lavoratrici e dei lavoratori delle società “in house”.

All’assemblea, ricca di partecipazione (oltre 150 persone) e determinazione, si è discusso degli effetti della recente legge sulla “Spending review” (L. 135 del 7 agosto 2012 di conversione del D.L. n° 95 del 6 luglio 2012), la cui applicazione, particolarmente nell’art. 4, porterà IL LICENZIAMENTO DI MIGLIAIA DI DIPENDENTI a livello nazionale e LA RIDUZIONE GENERALIZZATA DEI SERVIZI PUBBLICI PER I CITTADINI.

Dal dibattito è emersa la consapevolezza che esiste un muro di silenzio dei mass media sulla base del “divieto di critica al governo Monti” che va rotto per rendere la cittadinanza consapevole degli ulteriori tagli ai servizi che sono in via di realizzazione.

Inoltre si è sottolineato come lo stesso Ministro dell’economia abbia in un intervista rilasciata ad agosto al quotidiano “La Repubblica” dichiarato che le società in house vanno chiuse per permettere ai capitali privati di aggredire questo mercato, ALTRO CHE RISPARMI DI SPESA!

Del resto l’assemblea ha convenuto che dati alla mano solo l’internalizzazione dei servizi e dei dipendenti in essi impiegati garantirebbe un reale risparmio nei costi per la collettività con un miglioramento della qualità dei servizi.

Pertanto per continuare nel lavoro di costruzione di un movimento autorganizzato a tutela dei servizi ai cittadini e delle condizioni e dei posti di lavoro, per la soppressione dell’articolo 4 della spending review l’assemblea ha deciso:

  • La continuazione del lavoro a rete per elaborare le iniziative ed i progetti per la salvaguardia di posti di lavoro e servizi ai cittadini con incontri a cadenza settimanale;
  • La convocazione di una assemblea cittadina sulla piazza del Campidoglio in occasione dei prossimi confronti fra OO.SS. ed amministrazione capitolina sull’applicazione della spending review;
  • Di indire una manifestazione sotto forma di presidio sotto la sede governativa del commissario alla spending review Bondi il prossimo 14 novembre.

Lavoratrici e lavoratori autorganizzati ACI Informatica, Lavoratrici e lavoratori Capitale Lavoro, Lavoratrici e lavoratori Lazio Service, Lavoratrici e lavoratori Risorse per Roma, Lavoratrici e lavoratori Zetema