NESSUNO/A PAGHI PER TUTTI/E

Il 13 luglio la Cassazione è chiamata a convalidare la condanna di 10
compagni e compagne per le manifestazioni di Genova 2001.
Alcuni compagni e compagne del Movimento romano, lo scorso 16 maggio, si sono
incontrati e hanno cominciato a ragionare intorno alla possibilità di
lanciare una campagna che preveda una serie di mobilitazioni e scadenze
a ridosso di quella data.

Lo Stato  intende riscrivere la storia degli intensi giorni di protesta
contro il G8 che nel 2001 segnarono profondamente un intero movimento
che aveva lucidamente anticipato quanto il neoliberismo e la crisi
avrebbero causato nelle vite di tutte e tutti.
Gli apparati di potere in questo modo si autoassolvono:

  •  individuando 10 compagni e compagne cui vengono addossate le
    responsabilità e condannandoli a pesanti pene (fino al 15 anni per quasi
    100 anni complessivi)
  • facendo passare i poliziotti massacratori per innocenti difensori
    dell’ordine;
  • promuovendo i vertici delle forze dell’ordine, proprio quelli che
    hanno organizzato e guidato la mattanza contro i manifestanti;

Nelle accuse contro i compagni e le compagne è stata usata la figura
giuridica di “devastazione e saccheggio” che ha permesso ai giudici di
dare condanne abnormi per fatti di lieve entità. Reato che si sta
cercando di dare anche nelle recenti manifestazioni. L’uso intensivo e
sproporzionato dei “reati associativi” per le manifestazioni di Genova e
per quelle successive mira alla neutralizzazione dei movimenti, anche
tramite arresti e perquisizioni preventive.

Per questi motivi si è pensato di convocare per martedì 22 maggio al
Csoa Forte Prenestino alle ore 20,00 un’assemblea cittadina, cui
invitiamo tutte e tutti , con l’idea di  lanciare una campagna nazionale
in cui si chieda con forza che non siano queste 10 persone a pagare per
i fatti di Genova 2001. Una campagna che sia in grado di tenere insieme
le diversità e i tanti linguaggi e che possa convergere in una manifestazione
a Roma nei giorni in cui la sentenza della Cassazione rischia di sottrarci 10
compagni e compagne per rinchiuderli/e in galera.

I DEVASTATORI E I SACCHEGGHIATORI SONO LORO!

CHE NESSUNO E NESSUNA RESTI SOLO/A

Tagged with: