Presidio alla ASL RM2 – 4 APRILE 2019

COMUNICATO STAMPA

Questa mattina una numerosa delegazione degli abitanti del territorio della ASL RM2 hanno portato la loro protesta nei confronti della Direzione della stessa ASL presso la sede di via Filippo Meda.
Da tempo è in corso un processo che tende a smantellare pezzo per pezzo l’universalità e l’accessibilità all’assistenza sanitaria pubblica tutto a vantaggio degli interessi privati che fanno della salute un mero fatto di profitto e speculazione.

Una delle forme più odiose è sicuramente quella che usa sistematicamente l’intramoenia come “saltafile” garantendo solo a chi se lo può permettere di usufruire di visite e prestazioni in tempi accettabili. Tutto ciò oltre che essere ignobile è vietato da leggi e normative che colpevolmente e scientemente vengono ignorate.
La ASL RM 2, nonostante richiesto in ogni forma dal Coordinamento Cittadino Sanità che da tempo ha promosso una campagna contro tutto questo, ha sempre rifiutato qualsiasi confronto su queste questioni, negando qualsiasi trasparenza su queste pratiche scellerate.
Ora basta!

Chiediamo, come la legge prescrive a chiare lettere, che gli appuntamenti in intramoenia vengano sospesi da subito fin quando non ci sia un sostanziale equilibrio con le visite e le prestazioni in regime normale, o che la ASL si assuma di integrare di sua tasca la differenza.
Chiediamo che siano abbattuti tutti gli ostacoli posti dalle misure securitarie poste in essere negli ultimi anni, con le leggi sulla sicurezza di Lupi, Minniti,Orlando e Salvini, che
negando il diritto alla residenza, rendono di fatto impossibile l’accesso alla sanità alle fasce più deboli tra cui i migranti.

L’iniziativa di questa mattina ha raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissi: ottenere un appuntamento ufficiale con la Direzione della ASL su questi temi. L’appuntamento è stato fissato per giovedì 18 aprile alle ore 10 presso la Casa della Salute S. Caterina a via N. Forteguerri, 4.
In quell’appuntamento misureremo l’effettiva volontà della ASL RM2 di farsi carico di questi temi consapevoli che il percorso di lotta che abbiamo intrapreso è ancora lungo e necessita dell’incremento e della diffusione di tali pratiche su tutto il territorio metropolitano.

Per organizzare le prossime iniziative e l’incontro del 18/4 riunione – aperta a tutte e tutti – il prossimo lunedì 8 aprile alle ore 17 presso l’auletta delle lavoratrici e dei lavoratori del Policlinico Umberto I (ingresso da via Regina Elena)

Per una Sanità universale, gratuita ed umanizzata!

Coordinamento Cittadino Sanità                                   Movimenti per il Diritto all’Abitare
04/04/2019